fbpx
Home Calendario eventi C’ERA UNA VOLTA… IL MANICOMIO – Chille de la balanza

C’ERA UNA VOLTA… IL MANICOMIO – Chille de la balanza

Passeggiata nell’ex manicomio di S. Salvi
viaggio-affabulazione
di e con Claudio Ascoli

A San Salvi ritorna ad agosto, come ormai tradizione consolidata da 25 anni, la Passeggiata “C’era una volta…il manicomio”. E come sempre, in una nuova edizione.

Lo spettacolo ha l’obiettivo di far riflettere…sorridendo e di recuperare una memoria viva di quella che fu la rivoluzione di Franco Basaglia e della sua équipe che portò alla definitiva chiusura dei manicomi, e soprattutto di confrontarla con l’oggi e i suoi problemi: forse oggi tutti noi non siamo “Persone”, come un tempo i matti, ammoniscono i Chille.

Il critico Enrico Fiore così ne scrisse: “C’era una volta…” è un vero e proprio viaggio che vive di vuoti, di silenzi, di assenze e di cose invisibili. Claudio Ascoli ha un compito arduo e coraggioso, è guida umana e poeta, stoico custode di memorie, umile voce di storie mai dette, di uomini e donne prigioniere.”

Così da mercoledì 9 a venerdì 11 agosto ore 21,30 Claudio Ascoli e Sissi Abbondanza accompagnano nuovamente i loro affezionati passeggiatori a vivere San Salvi tra memoria, presente e possibile futuro.

“C’era una volta…” è una chiacchierata-affabulazione nata nel lontano 1999: ha superato 600 repliche con oltre 60.000 spettatori in edizioni riferite a ben 14 manicomi in tutt’Italia. Vanta il riconoscimento di Unesco e Consiglio d’Europa come esemplare Passeggiata patrimoniale. Nell’ottobre 2005,  la Convenzione di Faro (Portogallo) all’articolo 2 cita infatti espressamente la Passeggiata dei Chille: La Passeggiata Patrimoniale ha come obiettivo principale la promozione della consapevolezza tra i cittadini, intesi come soggetti culturali, della loro interazione con il patrimonio culturale in cui vivono e lavorano ed in particolare, del beneficio che deriva dal vivere immersi in questo “patrimonio”, tanto per la sua portata storica, quanto per le attività attuali. Durante la passeggiata sia i partecipanti che gli organizzatori agiscono tanto come residenti quanto come testimoni dell’uso attuale del patrimonio culturale, e delle sue possibili trasformazioni future. ’

E, anno dopo anno, proprio questo avviene a San Salvi recuperando la memoria del luogo ed evidenziando – tutti insieme – cosa sia urgente fare. Le ultime edizioni sono state caratterizzate dalla necessità di correggere cartelli smemorati –  cioè cartelli che a San Salvi ignoravano il superamento del manicomio così fortemente voluto dai fiorentini – e di evidenziare l’importanza di inserire il mantenimento del cinema-teatro tra le urgenze del nuovo Piano Operativo del Comune di Firenze, come poi avvenuto.

Tutto a posto allora? I Chille invitano alla prudenza e nello stesso tempo evidenziano altre urgenze. Prudenza perché il Piano prevede finalmente di mantenere il Cinema-Teatro, ma non indica risorse per il suo recupero e ancora perché è previsto solo l’abbattimento per l’immobile (fatiscente) individuato anni fa in uno studio degli architetti Guicciardini-Magni come possibile Museo di Art-Brut, che però nello stesso tempo ne chiedevano la ricostruzione.

C’è poi una straordinaria confluenza di date che i Chille non vogliono perdere, dando un doppio segnale di attenzione all’ambiente e insieme di rilancio di interesse ai temi della salute mentale.

Mentre si avvicina il centenario della nascita di Franco Basaglia (1924-2024), lo psichiatra alla cui instancabile azione si deve il superamento dei manicomi in Italia, cadono già quest’anno tre anniversari:

  • 50 anni dalla creazione di Marco Cavallo, il grande cavallo azzurro di cartapesta ideato tra gli altri da Giuliano Scabia e Peppe Dell’Acqua e che abbatté il muro del manicomio di Trieste;
  • 25 anni dall’apertura alla città di Firenze di San Salvi, con l’uscita dell’ultimo matto e il contemporaneo ingresso – su richiesta del direttore Carmelo Pellicanò – dei Chille e del loro presidio culturale permanente;
  • 50 anni, i “primi” 50 anni di vita della compagnia diretta da Claudio Ascoli e Sissi Abbondanza, nata a Napoli appunto il 13 ottobre 1973.

I Chille non lasciano trapelare troppe cose sui tanti festeggiamenti in preparazione in tutt’Italia. Una cosa è certa, in collaborazione con l’Artista Edoardo Malagigi  – e con il coinvolgimento di cittadini e giovani artisti – cominciano…a preparare un Marco Cavallo del XXI secolo in plastica riciclata, alto 5 metri. Malagigi parte dal disegno di Leonardo mai attuato per la statua equestre per gli Sforza, e lo fa addobbare con rifiuti raccolti proprio a San Salvi. Un progetto aperto all’ascolto e al dialogo, nel solco dell’insegnamento basagliano.

Per saperne di più? Basta venire a San Salvi e vivere la Passeggiata “C’era una volta…il manicomio” da mercoledì 9 a venerdì 11 agosto ore 21.30. Ingresso 12€, ridotto coop e arci 10€, Posti limitati con prenotazione obbligatoria: tel/whatsapp 335 6270739 o mail a info@chille.it.

  • whatsapp: 3356270739
  • Per partecipare: Biglietto intero 12€ Ridotto soci arci/coop 10€ Prenotazione obbligatoria con pagamento anticipato

Data

09 Ago 2023
Expired!

Ora

21:30 - 23:00
Parco di San Salvi

Luogo

Parco di San Salvi
Chille de la balanza

Organizzatore

Chille de la balanza
Telefono
e WHATSAPP 335.6270739
Email
info@chille.it
Nessun evento trovato!
Carica altro